19 Settembre 2022

La Fondazione Collegio Einaudi partner dell’edizione 2022 del Voxonous Festival

News

La rassegna di musica antica Voxonus Festival nasce nel 2011 ad Albissola Marina, in Liguria, diventando un centro di produzione sinonimo di eccellenza nella ricerca filologica.

L’esperienza concertistica si sviluppa dal progetto Academia di musici e cantori, un’idea di Claudio Gilio – direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica di Savona – e dello specialista Filippo Maria Bressan.

I concerti, in programma da giugno a dicembre 2022, sono momenti esperienziali che promuovono la diffusione della musica eseguita con prassi informata e strumenti storici, valorizzando cultura e territori. Tra le nuove location si annoverano Savona, con la splendida Cappella Sistina e il Santuario mariano di Nostra Signora di Misericordia; la chiesa della Croce Nera di Saluzzo, Sassello, patria dell’amaretto, e Milano.

Confermati gli appuntamenti di Albissola Marina, Vado Ligure e Torino, con un calendario di spettacoli diffusi che oltre alla biblioteca del Collegio Universitario Einaudi conquista anche la caratteristica Chiesa di Santa Pelagia, in collaborazione con la Fondazione Collegio Universitario Renato Einaudi e con l’Opera Munifica Istruzione.

 
Voxonus-2022-scaled
 

Programma | Tappe torinesi

Il Voxonus a Torino

Venerdì 14 ottobre | Biblioteca del Collegio Einaudi

Conferenza: h. 18.30

Concerto: h. 20.30

Claudio Gilio, viola – Cristiano Alasia, chitarra – Alberto Fantino, fisarmonica

 

Musica nel Mondo

Venerdì 28 ottobre | Chiesa di Santa Pelagia

Conferenza: h. 18.30

Concerto: h. 20.30

Maurizio Cadossi e Claudia Monti, violini – Claudio Gilio, viola – Eugenio Solinas, violoncello

Il progetto Musica nel mondo apre una finestra su generi extra-colti, come da tradizione nella programmazione del Voxonus Festival, che collega epoche, stili e tradizioni differenti seguendo il filo rosso della tradizione barocca. Musica nel mondo è un ideale viaggio attraverso i più affascinanti Paesi europei e delle Americhe, un percorso che potremmo sottotitolare “da Bach a Piazzolla”, sviluppato con l’intento di calare l’ascoltatore nelle varie culture grazie al potere evocativo della musica. Il concerto è stato ideato per viola, chitarra e fisarmonica.

 
voxonus-2
 

VOXONUS QUARTET

Venerdì 11 novembre – Biblioteca del Collegio Einaudi – Conferenza 18.30 e Concerto 20.30

Claudio Gilio, viola – Marco Vincenzi, pianoforte

Il Voxonus Quartet è il quartetto d’archi nato all’interno del più vasto progetto Voxonus “Academia di Musici e Cantori”. Quest’ultimo è un complesso strumentale e corale con organico variabile che vanta importanti collaborazioni con il Teatro La Fenice di Venezia, il Maggio Musicale Fiorentino, la Sagra Musicale Umbra e l’Orchestra Rai. Il quartetto è Composto da Maurizio Cadossi (violino), Claudia Monti (violino), Claudio Gilio (viola) ed Eugenio Solinas (violoncello), “prime parti” anche in orchestre di levatura nazionale, il Voxonus Quartet è specializzato nel repertorio barocco e classico, eseguito con strumenti originali dell’epoca e secondo la prassi storicamente informata. Particolare attenzione è posta al periodo di transizione con strumenti dalla montatura classica, corde di budello e accordatura a 430 Hz.

 
voxonus-3
 

CARTOLINE DAL ‘900

Venerdì 25 novembre | Chiesa di Santa Pelagia

Conferenza: h. 18.30

Concerto: h. 20.30

Voxonus Ensemble – Maurizio Cadossi violino concertante

Il concerto, una delle novità del 2022, vuole restituire uno sguardo ampio, trasversale, sulla letteratura musicale del secolo scorso scritta per viola (Claudio Gilio) e pianoforte (Marco Vincenzi, docente al Conservatorio di Genova). Un programma creato attorno a due pilastri senza tempo: Darius Milhaud e Nino Rota. Il duo eseguirà inoltre musiche di Arvo Pärt e Maurice Ravel. È evidente come in questi lavori l’attenzione dei compositori sia rivolta alla tradizione classica di cui il Voxonus si fa portavoce e scopritore. Così come da tradizione Voxonus, Cartoline dal ‘900 è un programma scelto dalla direzione artistica per intrecciare linee storico-culturali tra passato e presente. Un tripudio contemporaneo che affonda le sue radici nell’epoca barocca di cui non mancheranno le suggestioni.

 
voxonus
 

LE QUATTRO STAGIONI DI ANTONIO VIVALDI

Venerdì 16 dicembre | Biblioteca del Collegio Einaudi

Conferenza: h. 18.30

Concerto: h. 20.30

Maurizio Cadossi, violino – Claudio Gilio, viola

Da “Il cimento dell’armonia e dell’invetione” op. 8

L’Ensemble Voxonus è un ensemble barocco composto da Maurizio Cadossi, violino concertante; Claudia Monti e Paolo Costanzo, violini; Claudio Gilio, viola; Eugenio Solinas, violoncello; Roberto Massetti violone e Claudia Ferrero, clavicembalo. Il programma affonda le sue radici nella tradizione della rassegna, da undici anni brand dell’Orchestra Sinfonica di Savona, in quanto si sviluppa attorno alle celeberrime Quattro Stagioni. Rivela altresì un percorso narrativo e descrittivo che è al tempo stesso metafora dell’esistenza umana e inno al compositore veneziano. Il programma si apre con l’aria “Gelido in ogni vena” dall’opera Il Farnace, come introduzione in tema alla luce fredda, proseguendo con l’Inverno (quando il Sole raggiunge il punto più basso sull’orizzonte per poi rinascere) terminando con l’Autunno. In questo viaggio tra le stagioni della vita, ogni strumento incarna di volta in volta l’essenza della stagione, offrendo quelle arie barocche più vicine, musicalmente e poeticamente, a ciò che si intende raccontare attraverso la musica.

“VOXONUS DUO”

Il Voxonus Duo composto dalla viola di Claudio Gilio e dal violino di Maurizio Cadossi è una delle formazioni più longeve e apprezzate del festival. Unisce due musicisti, due interpretazioni e due

caratteri musicali in un unico programma squisitamente barocco. Il duo suona con strumenti originali di epoca barocca dalla montatura classica, corde di budello e accordatura a 430 Hz, in grado di esaltare le note. Il duo si soffermerà inoltre sul racconto della tradizione concertistica barocca e di ciò che ne rimane al giorno d’oggi.  

 

Programma ufficiale