FAQ Collegio Einaudi Domande e Risposte

 

Entra in Collegio

Cosa vuol dire Collegio di Merito?

Il Collegio di Merito è più di una semplice residenza universitaria: offre agli studenti e studentesse universitarie non solo uno spazio per vivere gli anni universitari ma una vera e propria esperienza a 360°: opportunità, incentivi e premi per lo studio, formazione integrativa e trasversale rispetto a quella universitaria e una community vivace e stimolante, volta ad accompagnare il percorso del singolo studente.

Si differenzia dalle residenze universitarie per la gamma di servizi aggiuntivi rispetto a quelli residenziali, inoltre l’accesso è possibile esclusivamente tramite un iter di selezione basato sul merito e sulla motivazione personale.

I Collegi di Merito sono Enti riconosciuti e accreditati dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

Come si entra nel Collegio Einaudi?

Per entrare al Collegio Einaudi occorre partecipare a un iter di ammissione. Per maggiori info sui requisiti richiesti, visita la Sezione Ammissione

Quali opportunità offre?

Percorsi annuali di formazione integrativa personalizzata in base ai fabbisogni e agli interessi individuali;
Incentivi economici per la mobilità internazionale, il conseguimento di certificazioni linguistiche e soggiorni studio all’estero;
Opportunità di scoperta e partecipazione al palinsenso di attività culturali della città di Torino;
Attività sportive in convenzione con il CUS Torino (con sconto dell’80%);
Servizi di orientamento e ascolto gratuito (es. coaching, counseling psicologico, mentoring); aule studio in ciascuna sezione.

Quanto costa?

La retta annuale è composta da una quota a carico del Collegio e una quota a carico dello studente o studentessa.
Tutti gli allievi e le allieve pagano tariffe agevolate, grazie al contributo ministeriale e alle donazioni di enti e privati.
Il contributo annuale degli studenti è proporzionato in base all’ISEE e risulta inferiore al costo effettivo del posto di studio per tutte le fasce di reddito, al fine di valorizzare il merito e l’impegno dei nostri studenti e studentesse.
Le tariffe sono indicate ogni anno dal Consiglio di Amministrazione del Collegio e riportate nell’iter di Ammissione e di Conferma.

Scopri di più sulla retta e sul contributo a carico dello studente

Il Collegio Einaudi è un Ente pubblico o privato?

La Fondazione Collegio Universitario Einaudi è una fondazione privata senza fini di lucro, riconosciuta e accreditata dal MUR, che gestisce Collegi di Merito.

Posso vivere in Collegio anche se abito a Torino?

Sì, vivere al Collegio Einaudi è un’esperienza unica! E non ci sono vincoli geografici. L’occasione giusta per provare un’esperienza di indipendenza e di autonomia ed entrare a far parte di una giovane community

Se mi viene assegnato un posto di studio in Collegio mi sarà garantito per tutto il percorso universitario?

Tutti gli studenti e studentesse del Collegio Einaudi, se vogliono continuare a vivere negli anni successivi presso la nostra Fondazione, dovranno partecipare all’iter di conferma che prevede determinati requisiti di merito.
Per maggiori info, visita la sezione Conferma per maggiori info

Come posso rimanere aggiornato su quando verrà pubblicato l’iter di ammissione?

Iscriviti alla newsletter, ti avviseremo noi quando verrà pubblicato il prossimo iter di ammissione: https://www.collegioeinaudi.it/site/index.php?path=collegio/&file=iscrizione-newsletter.php

Posso usufruire delle agevolazioni EDISU se vivo in Collegio?

Sì, per maggiori richieste di chiarimenti sul bando EDISU si suggerisce di rivolgersi direttamente all’Ente Regionale per il Diritto allo Studio.
Solo chi è vincitore o vincitrice di un posto di studio in Collegio potrà avvalersi dell’opzione Einaudi.
Inoltre molte delle nostre sedi sono ubicate nelle vicinanze delle mense universitarie EDISU.

Ci sarà qualcuno ad accogliermi al primo ingresso in Collegio?

Troverai tante figure ad accoglierti:
– in reception, i nostri custodi ti consegneranno le chiavi della stanza ed il badge, e ti daranno le informazioni fondamentali per cominciare ad orientarti all’intero della struttura; – i Tutor, ossia studenti ospiti come te del Collegio, ti accompagneranno alla tua stanza, e ti faranno visitare la sezione che ti ospiterà. I Tutor potranno supportarti durante tutto l’anno accademico in merito a:
– il perseguimento degli obiettivi posti dal Piano Formativo Personalizzato
– l’accesso alle numerose opportunità e servizi del Collegio (es. bandi, premi di studio, iniziative culturali, eventi…)
– la comprensione delle materie universitarie e dei percorsi di studio.
– infine, dopo il tuo ingresso in Collegio, incontrerai la Direttrice/il Direttore di Sezione: presente in ognuna delle Sezioni del Collegio, è il punto di riferimento per ciò che riguarda la vita di comunità e le attività formative del PFP.

Inoltre potrai sempre contare sui tuoi Delegati: ogni Sezione ha i propri rappresentanti, detti “Delegati”, che insieme formano il Consiglio Studentesco, il cui compito è quello di proporre, ricevere e valutare proposte di miglioramento e/o integrazione delle attività e servizi che i titolari di posto di studio reputano di interesse, avanzando alla Direzione Generale eventuali richieste al riguardo.

Che cos’è il PFP?

E’ il Piano Formativo Personalizzato del Collegio, che ogni studente e studentessa disegna al suo ingresso in Collegio e che si impegna a frequentare per l’intero anno accademico.
La Fondazione Collegio Universitario Einaudi offre un’ampia gamma di esperienze di formazione multidisciplinari, complementari a quelle dei corsi di studio universitari.
Prendere parte ai percorsi di apprendimento al Collegio Einaudi è un’esperienza densa e coinvolgente che si caratterizza per:
• l’elevata personalizzazione del proprio percorso di apprendimento
• l’accompagnamento esperto lungo il percorso da parte dello staff del Collegio e di coach professionisti
• la focalizzazione su competenze trasversali irrinunciabili per giovani intenzionati a guidare la propria idea di futuro quali la Consapevolezza di Sé, dell’Altro e del Mondo
• l’appartenenza a una comunità viva e attenta alla cura di sé, del gruppo e della collettività più ampia quali ambiti nei quali condividere il proprio merito e coltivare/far crescere le proprie ambizioni

La formazione del Collegio è a pagamento?

No, è inclusa nella retta

Posso scegliere le ore di formazione da seguire?

E’ possibile scegliere la composizione del proprio PFP ma ogni studente e studentessa del Collegio dovrà pianificare
– 70 ore di formazione all’anno per chi frequenta i primi 3 anni universitari
– 25 ore di formazione all’anno per chi frequenta gli anni successivi

Il numero minimo di ore di formazione è richiesto dai decreti ministeriali 672 e 673 del 2016.

Formazione

Che cos’è il PFP?

E’ il Piano Formativo Personalizzato del Collegio, che ogni studente e studentessa disegna al suo ingresso in Collegio e che si impegna a frequentare per l’intero anno accademico.
La Fondazione Collegio Universitario Einaudi offre un’ampia gamma di esperienze di formazione multidisciplinari, complementari a quelle dei corsi di studio universitari.
Prendere parte ai percorsi di apprendimento al Collegio Einaudi è un’esperienza densa e coinvolgente che si caratterizza per:
• l’elevata personalizzazione del proprio percorso di apprendimento
• l’accompagnamento esperto lungo il percorso da parte dello staff del Collegio e di coach professionisti
• la focalizzazione su competenze trasversali irrinunciabili per giovani intenzionati a guidare la propria idea di futuro quali la Consapevolezza di Sé, dell’Altro e del Mondo
• l’appartenenza a una comunità viva e attenta alla cura di sé, del gruppo e della collettività più ampia quali ambiti nei quali condividere il proprio merito e coltivare/far crescere le proprie ambizioni

La formazione del Collegio è a pagamento?

No, è inclusa nella retta

Qual è l’obiettivo ultimo della formazione del Collegio?

La formazione del Collegio ha l’obiettivo di supportare le studentesse e gli studenti universitari nel diventare Persone, Cittadini, Professionisti consapevoli: delle proprie risorse, del mondo che li circonda e della loro possibilità ed occasione di creare un impatto di crescita e miglioramento a livello sociale, ambientale ed economico.

Che tipo di percorsi sono previsti nel PFP?

Il PFP include percorsi volti a perfezionare il metodo di studio, ad acquisire consapevolezza di sé e delle proprie risorse, a rinforzare le soft skills, a orientare le proprie scelte di studio e di lavoro, e rinforzare le competenze di lingua inglese, a sostenere il proprio benessere psico-fisico, a esplorare il territorio e generare impatto nella comunità di riferimento.

Posso scegliere le ore di formazione da seguire?

E’ possibile scegliere la composizione del proprio PFP ma ogni studente e studentessa del Collegio dovrà pianificare
– 70 ore di formazione all’anno per chi frequenta i primi 3 anni universitari
– 25 ore di formazione all’anno per chi frequenta gli anni successivi

Il numero minimo di ore di formazione è richiesto dai decreti ministeriali 672 e 673 del 2016.

Dove posso leggere le regole che riguardano la gestione del Piano Formativo, ivi compresa la gestione delle assenze ai corsi?

Sono tutte spiegate in un documento, il Disciplinare, che ti consigliamo di leggere approfonditamente

I corsi si svolgeranno in presenza od online?

Non c’è una risposta univoca a questa domanda: in relazione alle normative vigenti, i corsi possono scolgersi in presenza, online o in modalità mista. Tutte le informazioni sono disponibili nel box della singola attività sulla piattaforma dedicata.

Cosa succede se non termino il Piano Formativo entro la fine dell’anno accademico?

Comporta l’impossibilità di fare domanda di conferma del posto di studio per il successivo anno accademico e comporta la perdita del deposito cauzionale.

Una volta compilato il mio Piano Formativo, posso modificarlo nel corso dell’anno?

E’ possibile modificare il tuo Piano Formativo attaverso la piattaforma dedicata in qualsiasi momento nel corso dell’anno, facendo però attenzione chetale modifica avvenga almeno 7 giorni prima dell’inizio delle attività, così da non comprometterne lo svolgimento. Per effettuare una modifica al tuo Piano Formativo, rivolgiti ala tua Direttrice o Direttore di Sezione.

Come posso mettermi in contatto col Tutor?

Lo incontrerarai al tuo arrivo in Collegio o, in caso di sua momentanea assenza, nei giorni subito a seguire.

Ammissione

Chi può partecipare all’iter di ammissione?

Gli iscrivendi/e al 1°, 2°, 3° anno di laurea di primo livello/ciclo unico e al 1° anno di laurea magistrale o Master di I livello

Quando si può presentare domanda di ammissione?

Puoi presentare domanda di ammissione dal 1 febbraio 2022 al 31 maggio 2022. Non sarà in alcun modo possibile presentare domanda di ammissione al di fuori del periodo di candidatura.

Come si presenta la domanda?

Puoi presentare domanda di ammissione esclusivamente tramite il Portale Studenti: seleziona l’anno accademico 2022/23, compila l’area AMMISSIONE (BAM) e carica i documenti richiesti nell’area CARICA DOCUMENTI BAM.

Se intendi essere inserito/a in una delle sette fasce di contribuzione, compila anche l’area DATI DI REDDITO, al cui interno dovrai caricare un’Attestazione ISEE emessa nell’anno 2022 e applicabile alle prestazioni per il diritto universitario.

Quali sono i criteri di merito per partecipare all’iter di ammissione?

Trovi tutti i requisiti di partecipazione, in base alla tua categoria accademica, nel cap. 1.3 dell’iter di Ammissione a.a. 2022/23.

Ti ricordiamo che l’iter di ammissione si compone di una parte di valutazione del merito accademico/scolastico, unitamente ad una parte di valutazione del tuo potenziale e della tua motivazione.

Cosa si intende per accreditamento e login?

Per compilare la domanda di ammissione è necessario accreditarsi al Portale Studenti. I dati per effettuare il login vengono impostati dallo/a studente/essa durante l’accreditamento.

Come verrà costruita la graduatoria?

Per ogni categoria accademica di riferimento sarà realizzata una sotto-graduatoria per ciascuna delle sette fasce di contribuzione ISEE, per un totale di 35 distinte graduatorie stilate sulla base di:

  • punteggio complessivo espresso in centesimi e ottenuto dalla somma della valutazione del requisito di merito scolastico/accademico (fino a un massimo di 60/100) e del potenziale (fino a un massimo di 40/100);
  • a parità di punteggio, prevale il valore ISEE più basso. La posizione in graduatoria degli/delle studenti/esse di VII fascia con uguale punteggio è stabilita sulla base di data/ora di compilazione della domanda e, in caso di parità, per estrazione a sorte.

Tutti i candidati e le candidate che avranno completato l’iter di ammissione risultando in possesso dei requisiti minimi di merito scolastico/accademico saranno inclusi/e nelle graduatorie.

Ho un ISEE superiore a € 55.001,00, devo presentare un’attestazione ISEE?

Gli studenti e le studentesse che sono in possesso di un’attestazione ISEE con valore superiore a € 55.001,00 possono decidere di avvalersi della facoltà di non presentare l’attestazione ISEE e verranno collocati automaticamente nella VII fascia di contribuzione.

Da quale giorno sarà possibile, per i vincitori dell’iter di ammissione, fruire del posto di studio in Collegio?

I/le vincitori/vincitrici dell’iter di ammissione, in sede di prima assegnazione, potranno entrare in Collegio a partire dal 12 settembre 2022.

I vincitori e le vincitrici di successivi scorrimenti visualizzeranno la data di ingresso nel contratto di ospitalità.

Come si potrà conoscere la propria posizione in graduatoria?

Per conoscere la propria posizione in graduatoria lo/la studente/essa dovrà accedere al Portale Studenti, selezionare l’anno accademico corretto e poi cliccare sull’area ESITI GRADUATORIE:

  • agli/alle studenti/esse in lista d’attesa sarà indicata la posizione nell’ambito della specifica graduatoria per la propria categoria accademica e per la propria fascia di contribuzione;
  • gli/le studenti/esse non idonei/e visualizzeranno la motivazione di esclusione nell’ambito della specifica graduatoria.

Quando verranno pubblicati i risultati dell’iter di ammissione?

Gli esiti dell’iter di ammissione a.a. 2022/23 saranno pubblicati sul Portale Studenti nell’area ESITI GRADUATORIE dell’anno accademico di partecipazione. Entro il 30 giugno 2022 saranno pubblicate le graduatorie provvisorie e, trascorsi cinque giorni di calendario, tali graduatorie diventeranno definitive.

Coloro che risulteranno “idonei in lista di attesa” al momento di pubblicazione delle graduatorie potranno ottenere l’assegnazione di un posto di studio nel corso dell’anno accademico 2022/23?

Sì, gli/le studenti/esse idonei ma non vincitori/vincitrici nella prima assegnazione visualizzeranno la propria posizione in lista d’attesa nell’ambito della specifica graduatoria. A seguito di opportuni scorrimenti effettuati dal Collegio, gli studenti e le studentesse in lista d’attesa potranno ottenere l’assegnazione di un posto di studio mano a mano che, nel corso dell’anno accademico, si renderanno disponibili nuovi posti di studio. Tali scorrimenti saranno possibili fino ad esaurimento delle liste di attesa e comunque non oltre il 30 giugno 2023.

La notifica di assegnazione del posto di studio, a seguito di scorrimento di graduatoria, sarà inviata allo/a studente/essa entro tre giorni lavorativi tramite ticket sul Portale Studenti.

Cosa si intende per “Riordino delle liste d’attesa”?

Il Collegio procederà ricorrentemente, indicativamente nel corso dei mesi di ottobre 2022 e febbraio 2023, ad effettuare il riordino delle liste di attesa, richiedendo di confermare la propria volontà a continuare a rimanere inseriti in dette liste, nell’eventualità di assegnazione di posti nel corso dell’anno accademico.

Per fare ciò, lo/a studente/essa dovrà compilare apposito form nel Portale Studenti, secondo i termini comunicati dal Collegio.

Coloro che non parteciperanno al riordino delle liste d’attesa entro i termini fissati dal Collegio saranno automaticamente considerati/e rinunciatari/e del posto di studio e cancellati/e dalle liste d’attesa.

Come posso fare per essere inserito/a in una delle sette fasce di contribuzione?

Se intendi essere inserito/a in una delle sette fasce di contribuzione, devi compilare anche l’area DATI DI REDDITO, al cui interno dovrai caricare un’Attestazione ISEE emessa nell’anno 2022 e applicabile alle prestazioni per il diritto universitario.

Ti ricordiamo che saranno automaticamente collocati/e nella fascia massima di contribuzione (VII fascia):

  • gli studenti e le studentesse che dichiarino in domanda di avvalersi della facoltà di non presentare l’Attestazione ISEE emessa nell’anno 2022 e applicabile alle prestazioni universitarie;
  • gli studenti e le studentesse che, pur avendo richiesto l’inserimento in una delle sette fasce di contribuzione, abbiano presentato un’Attestazione ISEE NON applicabile alle prestazioni universitarie e/o un’Attestazione ISEE che presenta difformità/omissioni e/o un’Attestazione ISEE NON emessa nell’anno 2022;
  • gli studenti e le studentesse che, pur avendo richiesto l’inserimento in una delle sette fasce di contribuzione, non abbiano compilato entro la chiusura del periodo di candidatura l’area DATI DI REDDITO del Portale Studenti.

In base a quale criterio si viene assegnati alle varie Sezioni del Collegio?

L’assegnazione alla specifica Sezione avverrà conformemente all’ordine di preferenza espresso nella domanda di ammissione, tenuto conto delle camere che rimarranno progressivamente disponibili procedendo ad assegnarle agli allievi nuovi ammessi in ordine di merito decrescente.
L’assegnazione non può essere modificata; è possibile chiedere il trasferimento di sezione in fase di conferma del posto di studio per l’anno accademico successivo.

In caso di vincita di un posto di studio in Collegio, quali sono le modalità di accettazione?

I vincitori e le vincitrici, al fine di accettare il posto di studio assegnato, dovranno:

  • provvedere al versamento della 1° rata e del deposito cauzionale, secondo le scadenze indicate al cap. 2.3 – RETTA E FASCE DI CONTRIBUZIONE e dettagliate nella notifica di assegnazione del posto di studio;
  • sottoscrivere il contratto di ospitalità che sarà reso disponibile nell’area NON PERDERMI DI VISTA! del Portale Studenti e caricarlo nell’area ALTRI DOCUMENTI del Portale Studenti;
  • scegliere le attività formative e scaricare dalla piattaforma PFP l’Allegato A relativo al proprio Progetto Formativo Personalizzato (PFP) e caricarlo nell’area ALTRI DOCUMENTI del Portale Studenti.

Il mancato rispetto entro il termine stabilito delle indicazioni previste nella notifica di assegnazione significherà tacita rinuncia al posto di studio e comporterà l’esclusione dalle graduatorie di ammissione per l’a.a. 2022/23.

Sono vincitore/vincitrice di un posto di studio e devo compilare il Piano Formativo Personalizzato (PFP). Dove posso scegliere le attività formative?

Tutte le attività formative saranno consultabili tramite la piattaforma PFP. Per ogni dubbio/consiglio sul percorso di formazione in Collegio ti invitiamo a contattare il tuo/la tua Direttore/Direttrice di Sezione all’indirizzo e-mail indicato nella notifica di assegnazione del posto di studio.

Cosa posso fare se in questa lista non ho trovato risposte alle mie domande?

Apri un ticket all’Ufficio Ammissioni e Conferme tramite l’area TICKET del Portale Studenti. Se non sei vincitore/vincitrice di posto di studio, non selezionare alcuna sede nel relativo campo.

Come donare al Collegio Einaudi

Come posso donare al Collegio?

E’ possibile sostenere il Collegio Einaudi:

con una donazione liberale attraverso un bonifico bancario:
c/c intestato a Collegio Universitario Einaudi
IBAN: IT39 C 03069 09606 100000300289

online partecipando alle nostre campagne di crowdfunding

assegnando al Collegio il 5×1000, firmando nel riquadro dedicato al Volontariato e altre Organizzazioni non lucrative, e inserendo il CF 80082160013

con un dono nel testamento o con una donazione in memoria

Perché donare al Collegio?

Perché è un investimento sul futuro.
Sostenendo l’attività del Collegio e il merito dei suoi studenti, contribuirai alla formazione di giovani donne e uomini desiderosi e capaci di contribuire a un profondo impatto di crescita e di miglioramento nella dimensione sociale, economica e culturale della società.
Donando al Collegio, renderai migliore la futura collettività, di cui anche tu sei parte!

Chi posso contattare per avere informazioni su come sostenere il Collegio?

Puoi contattare Elena Torretta, Responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Fundraising del Collegio
al numero fisso: 011 8126853 oppure al cellulare: 328 8797333
o tramite mail a comunicazione@collegioeinaudi.it

A cosa vengono destinate le donazioni raccolte?

La destinazione delle donazioni è sempre concordata con il donatore attraverso un contatto diretto con lo staff oppure partecipando a specifiche campagne di raccolta fondi.
Le donazioni al Collegio possono essere finalizzate al sostegno di:

1) Premi e borse di studio

2) Fondo per la riduzione delle rette

3) Progetti di riqualificazione edilizia

4) Attività istituzionale e statutaria

Si possono detrarre o dedurre fiscalmente le donazioni fatte al Collegio Einaudi?

Le donazioni provenienti da persone fisiche non sono al momento detraibili.
I contributi o donazioni liberali da persone giuridiche sono invece fiscalmente deducibili e rientrano nelle previsioni dell’art. 100 comma 2° lettera a) del D.P.R. 22/12/86 n° 917 e successive modificazioni, nel limite del 2% del reddito d’impresa dichiarato.

Vorrei fare testamento a favore del Collegio, cosa devo indicare nel documento?

Nella redazione del testamento, che deve essere scritto a mano o predisposto presso un notaio, è necessario indicare: ‘Lascio il seguente bene al Collegio Universitario Einaudi’ e, se lo si desidera, si può indicare anche una o più destinazioni, tra le seguenti:

1) Premi e borse di studio

2) Fondo per la riduzione delle rette

3) Progetti di riqualificazione edilizia

4) Attività istituzionale e statutaria

In mancanza di una destinazione specifica, sarà il CdA del Collegio ad assegnare i fondi con apposta delibera.

Come sostenere i Premi di Studio del Collegio Einaudi

Cosa sono i Premi di Studio?

Sono premi che vengono assegnati ai migliori studenti del Collegio in base ai loro risultati accademici.
Gli studenti possono partecipare a un bando che valuta il loro rendimento e assegna premi di 3 diverse entità: ORO (€ 2.500), ARGENTO (€ 1.000), BRONZO (€500). La finalità dei premi è sostenere giovani meritevoli nel loro percorso formativo, al fine di dare un concreto supporto a studenti che investono in una formazione di qualità, impegnandosi al massimo per ottenere risultati di alto livello.
I premi di importo uguale o superiore a € 500, resi possibili grazie a un unico donatore, possono essere intitolati e il donatore, se lo desidera, può conoscere personalmente lo studente assegnatario del premio istituito e seguirlo durante il percorso di studi.
Le donazioni di importo inferiore a € 500 sono sommate ad altre donazioni, al fine di raggiungere l’importo stabilito per le varie tipologie di premi.

Come donare il 5×1000 Collegio Einaudi

Cos’è il 5×1000?

Il 5×1000 è la quota dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF), che si può destinare, in sede di dichiarazione dei redditi, a favore di organizzazioni non profit e ad attività con finalità di interesse sociale.

Come fare a donare il 5×1000 al Collegio Einaudi?

Al momento della consegna della dichiarazione dei redditi (730, CUD e Modello Unico) dovrai:

1. firmare il riquadro dedicato alle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale […] e alle Fondazioni nazionali di carattere culturale (il primo riquadro in alto a sinistra)

2. indicare il codice fiscale del Collegio: 800 821 600 13

Perché donare il 5×1000 al Collegio Einaudi?

Perché destineremo le donazioni al potenziamento dei nostri progetti di punta: valorizzare il merito e il potenziale di studenti universitari motivati a sviluppare nuove capacità, raggiungere risultati eccellenti e crescere come Persone, Cittadini e Professionisti, offrendo loro un ambiente di studio e di vita stimolante e interdisciplinare e un percorso di formazione personalizzato e trasversale.

Il 5×1000 non costa nulla ma per noi vale molto!

Destinare il 5×1000 al Collegio Einaudi non ti costa nulla. Non è un’imposta aggiuntiva e non si somma all’ammontare dell’IRPEF. Se decidi di non firmare, la stessa quota del 5×1000 resterà allo Stato.