Coronavirus: le disposizioni del Collegio Einaudi
07/05/2020

Ulteriori e costanti aggiornamenti sugli sviluppi sono pubblicati in questa pagina non appena disponibili.
Si consiglia una consultazione frequente.

Avviso pubblicato il 07/05/2020, h. 17:20 Comunicazione Ufficiale della Direzione Generale per tutti gli studenti che si sono allontanati dal Collegio prima d'ora

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

ringraziamo quanti di voi hanno recentemente compilato il questionario di raccolta delle esigenze di rientro in Collegio.

I disposti dell’Art. 1, comma 1, lett. a) DPCM 26 aprile 2020continuano a non consentire quel genere di spostamenti che vi riporterebbero nella vostra Sezione: ciò che è certo, quindi, è che almeno fino al 17 maggio p.v. non potremo accogliervi nuovamente in Collegio, così come il fatto che, fino ad allora, continueranno a valere le attuali regole/disposizioni interne.

Nel frattempo, stiamo analizzando le risposte ricevute, con l’obiettivo di pervenire ad un quadro completo delle vostre esigenze di rientro (provenienze, tempistiche, priorità, ecc.) e – stanti le più recenti norme governative e regionali – stiamo progettando e predisponendo le necessarie misure organizzative di prevenzione, protezione e lotta all’insorgenza di (nuovi) focolai di COVID-19.

Al momento opportuno, vogliamo possiate far rientro presso la vostra Sezione in adeguate condizioni di sicurezza per l’intera comunità dell’Einaudi: comunità di cui fate parte voi, vostre amiche ed amici attualmente qui in Collegio, Personale dipendente e collaboratori della nostra Fondazione.

Così come voi, nei prossimi dieci giorni rimarremo in attesa delle nuove norme che Governo centrale e locale adotteranno per gestire (dal 18 maggio in avanti) la presumibile “Fase 3”, con l’auspicio che – in ciò riflettendo un più generale miglioramento della situazione – permettano a quel punto tipologie di spostamenti atti a consentirvi il rientro in Collegio.

In attesa di potervi rivedere di persona, vi salutiamo con affetto e vi invitiamo a consultare con regolarità sia il sito appositamente predisposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per rispondere alle domande più frequenti sulle misure adottate dal Governo (sito consultabile cliccando qui), sia news ed iniziative del Collegio promosse attraverso i nostri vari canali web/social.
 
Il Direttore Generale
Ing. Andrea Fabbri


 ENGLISH VERSION
News published May 7th 2020, h. 17:20 | Official Communication from Collegio Einaudi General Director for those students who have left Collegio

Dear Collegio Einaudi students,

We thank those of you who have recently completed the questionnaire collecting the needs of return to Collegio.

The provisions of Art. 1, paragraph 1, lett. a) DPCM April 26th 2020 still do not allow that kind of travel that would bring you back to your residence hall: what is certain, therefore, is that at least until May 17th 2020, we will not be able to welcome you back to Collegio, as well as the fact that, until then, the current internal rules/provisions will continue to apply.

In the meantime, we are analyzing the responses received, with the aim of arriving at a complete picture of your re-entry needs (origins, timing, priorities, etc.)

According to the most recent governmental and regional norms, we are planning and preparing the necessary organizational measures to prevent, protect and combat the emergence of (new) outbreaks of COVID-19.

At the appropriate time, we want you to be able to return to your residence hall in adequate safety conditions for the entire Einaudi community: community of which you, your friends who are currently here in Collegio, Employees and collaborators of our Foundation.

Just like you, in the next ten days we will be waiting for the new rules that Central and Local Government will adopt to manage (from May 18th onwards) the presumedn “Phase 3”, with the hope that - in this reflecting a more general improvement of the situation - allow typologies of displacements of your return in Collegio.

Looking forward to seeing you in person, we greet you with affection and invite you to regularly consult both the website specially prepared by the Presidency of the Council of Ministers to answer the most frequent questions on the measures taken by the Government (website available by clicking here), both Collegio news and initiatives promoted through our various web/social channels.

General Director
Ing. Andrea Fabbri

 


Avviso pubblicato il 30/04/2020, h. 13:00 |Comunicazione ufficiale dalla Direzione Generale

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

Come noto, lunedì u.s. è stato ufficialmente pubblicato un nuovo DPCM, con cui il Governo ha inteso varare le prime misure per la gestione della c.d. “Fase 2” dell'emergenza COVID-19.

Il Decreto introduce novità in ambito di misure di contenimento del contagio (soprattutto per ciò che concerne lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali), pur consentendo alle singole Regioni di applicare misure di contenimento più restrittive.

Stante la situazione in Piemonte e più in particolare a Torino, è plausibile attendersi – di qui a domenica 3 p.v. – la pubblicazione di un nuovo DPGR: se ciò è vero, forse solo allora saremo in grado di avere un quadro più chiaro e completo delle misure che, sul nostro specifico territorio, caratterizzeranno il periodo compreso tra il 4 e il 17 maggio 2020.

L’attuale proliferazione di norme, a livello centrale e locale, pressoché in tutti gli ambiti, unitamente alla complessità della situazione, non aiuta certo ad assumere decisioni in tempi rapidi e in via definitiva: quelle che prossimamente, per quanto di propria competenza, il Collegio Einaudi assumerà, dovranno avere una base solida di giustificazione sostanziale.

Contiamo di potervi fornire nuove indicazioni nel corso della prossima settimana: nel frattempo, e fino ad ulteriori comunicazioni ufficiali, continuano a valere le attuali regole/disposizioni interne.

In attesa dei prossimi sviluppi, concludiamo salutandovi calorosamente e – a prescindere dal fatto che in questo momento siate o meno nella vostra Sezione – esortandovi a continuare con impegno sia la formazione accademica sia quella del Collegio, nonché a seguire costantemente news ed iniziative della nostra Fondazione tramite i nostri molteplici canali.

Il Direttore Generale
Andrea Fabbri


 ENGLISH VERSION
News published April 30th 2020, h. 13:00 | Official Communication from Collegio Einaudi General Director

Dear Collegio Einaudi students,

As you know, on Monday a new DPCM was officially published, with which the Government intended to launch the first measures for the management of the “Phase 2" of the emergency COVID-19. 

The Decree introduces innovations in the field of contagion containment measures (especially as regards the safe conduct of industrial and commercial production activities), while allowing individual regions to apply more restrictive containment measures.

In view of the situation in Piedmont and more particularly in Turin, it is plausible to expect the publication of a new DPGR p.v. on Sunday May 3rd. 

If this is true, perhaps only then will we be able to have a clearer and more complete picture of the measures that, on our specific territory, will characterize the period between 4th and 17th May 2020.

The current proliferation of rules, at central and local level, in almost all areas, together with the complexity of the situation, certainly does not help to take decisions quickly and definitively:
those that in the near future, as far as it falls within its competence, Collegio Einaudi will assume, will have to have a solid basis of substantive justification.

We hope to be able to provide you with new indications during the next week:in the meantime, and until further official communications, the current internal rules/provisions continue to apply.

In anticipation of the next developments, we conclude by warmly greeting you and - regardless of whether or not you are in your residence hall at this time -, exhorting you to continue with commitment both the academic and Collegio training, and to constantly follow news and initiatives of our Foundation through our multiple channels.

General Director
Ing. Andrea Fabbri




Avviso pubblicato il 09/04/2020, h. 18:00 |Comunicazione ufficiale dalla Direzione Generale

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

questa comunicazione intende rispondere ad alcuni vostri dubbi/richieste di informazioni pervenuteci nei giorni scorsi, ma anche chiarire la nostra posizione nei confronti di coloro tra voi che paiono ancora non comportarsi con sufficiente diligenza e/o buon senso.

Come sicuramente già saprete, con il DPCM del 01/04/2020 il Governo ha prorogato fino al 13 aprile p.v. tutte le misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da coronavirus.

Restano quindi in vigore tutte le disposizioni in precedenza stabilite per contrastare l’emergenza sanitaria in corso, comprese quelle che vietano a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano e le ulteriori misure stringenti per chi fa ingresso in Italia, salvo che 1) per comprovate esigenze lavorative, 2) di assoluta urgenza ovvero 3) per motivi di salute.
 
Stante quanto sopra:

Chi attualmente risiede fuori Torino, può tornare in Collegio per recuperare effetti personali dalla propria camera?
NO, poiché tale spostamento non sarebbe giustificato da alcuna delle tre motivazioni sopra ricordate.

Chi attualmente risiede fuori Torino, può tornare in Collegio per riprendere possesso del proprio posto di studio (avendo peraltro già pagato la terza rata della retta), o viceversa fare pacchi e trasloco onde lasciarlo al prossimo collegiale?
NO, per la stessa identica ragione di cui sopra. Non solo l’attività accademica ‘in presenza’ è per il momento ancora sospesa, ma il tenore letterale della norma esclude le esigenze di studio dalla lista di quelle per cui è possibile derogare ai divieti sopra ricordati.

Veniamo quindi a coloro di voi che nelle settimane scorse NON hanno fatto ritorno a casa e risultano al momento (almeno formalmente) risiedenti in Collegio (quindi nel Comune di Torino).

Ebbene, ci sono stati segnalati casi di studenti che 1) non trascorrono stabilmente tutte le notti nella propria Sezione, oppure 2) sono addirittura ospiti presso terzi sempre nella ns. Città (magari a pochi isolati dal Collegio) e che, nonostante ciò, di tanto in tanto prendono saltuariamente possesso della propria camera per ragioni quali ad esempio: salutare amiche ed amici, consultare il nostro patrimonio librario e magari prendere un volume in prestito, in generale utilizzare alcuni dei servizi della nostra Fondazione (ad es. quello di lavanderia).

Per ciò che concerne le casistiche fin qui illustrate, siamo consci che la maggioranza delle richieste/comportamenti sopra elencati nascano/rispondano ad esigenze reali che, se non soddisfatte, generano disagio.
 
Tuttavia, la gravissima situazione emergenziale che stiamo affrontando vi impone di dimostrare e mantenere un altissimo senso civico, non solo rispettando le norme di sicurezza ma – anche laddove le norme (al momento) non arrivino – adoperare 1) tutto il buon senso di cui siete capaci e 2) criteri comportamentali dettati dal massimo rispetto nei confronti non solo di voi stessi, ma anche di chi è costretto ad affrontare questa emergenza solo ed esclusivamente restando dentro il Collegio (che si tratti di studenti o di Personale dipendente).

Armiamoci perciò di pazienza e buona volontà, rimaniamo nelle abitazioni in cui al momento ci troviamo, chi nella propria casa, chi a casa di conoscenti, chi in Collegio, e – prima di considerare qualunque genere di spostamento, fosse anche di soli 200 m dal nostro attuale domicilio – chiediamoci cosa scriveremmo nel compilare l’autocertificazione disposta dalle Autorità (per scaricarla, clicca qui).

Per quanto sopra, chiediamo a quegli studenti che, essendo rimasti in Torino o dintorni, possano eventualmente essere ospitati (anche solo saltuariamente) presso terzi, di fare una sceltadecidere se stare dentro o fuori il Collegio.

D’accordo con il Consiglio Studentesco, d’ora in avanti provvederemo tempestivamente a disattivare il badge di coloro che saranno stati sorpresi a pernottare fuori dalla propria Sezione: e, laddove a seguito di ciò dovessero sorgere spiacevoli discussioni, per dirimerle saremo pronti a coinvolgere sia le Forze dell’Ordine/autorità giudiziarie, sia la Commissione Disciplinare interna.

Concludiamo salutandovi, nell'attesa di potervi nuovamente accogliere tutti in Collegio. Ma, per ora, #restiamoacasa (qualunque essa sia o dovunque decidiamo che sia).
 
Il Direttore Generale
Ing. Andrea Fabbri



 ENGLISH VERSION

News published April 9th 2020, h. 18:00 | Official Communication from Collegio Einaudi General Director

Dear Collegio Einaudi students,

this communication intends to respond to some of your doubts/requests for information received in the last days, but also to clarify our position towards those of you who still seem not to behave with sufficient diligence and/or common sense.

As I’m sure you already know, with the DPCM of April 1st 2020 the Government has extended until April 13th 2020 all urgent measures to address the epidemiological emergency from coronavirus.

All the provisions previously laid down to combat the current health emergency remain in force, including those prohibiting people from moving or travelling by public or private transport other than the one in which they are located and the additional stringent measures for those entering Italy, except 1) for proven work needs, 2) of absolute urgency or 3) for health reasons.

In view of the above:

Can students who are currently living outside Turin return to Collegio to recover personal belongings from their room?
NO, because such a move would not be justified by any of the three grounds mentioned above.

Can students who are currently living outside Turin return to Collegio to take back possession of their place of study (having already paid the third installment of the annual fee), or vice versa pack and move to leave it to their Collegio friends?
No, for the exact same reason as above. Not only academic activities in court are still suspended for the moment, but the literal tenor of the norm excludes the study needs from the list of those for which it is possible to derogate from the prohibitions mentioned above.

Now I speak to those of you who in recent weeks have NOT returned home and are currently (at least formally) living in Collegio (then in the Municipality of Turin).

Well, there have been reported cases of students who 1) do not spend permanently every night in their residence hall, or 2) are even guests at third parties always in our city (maybe a few blocks from Collegio) and that, despite this, occasionally take possession of their own room for reasons such as: greet friends, consult our book heritage and maybe borrow a volume, generally use some of the services of our Foundation (e.g. laundry room).

As for the cases described above, we are aware that the majority of the requests/behaviours listed above are born/ respond to real needs that, if not met, can generate discomfort.

However, the very serious  emergency situation that we are facing requires you to demonstrate and maintain a very high sense of civic, not only respecting the safety standards but  also where the rules (at the moment) do not arrive to use 1) all the common sense of which you are able and 2) behavioural criteria dictated by the maximum respect not only for yourself, but also for those who are forced to face this emergency only and exclusively remaining within Collegio (whether students or employees).

Let us therefore be armed with patience and goodwill, let us remain in the dwellings in which we currently find ourselves, some in our own homes, some in the house of acquaintances, some in Collegio, and before considering any kind of displacement, if it were even only 200 meters from our current home. Let’s ask ourselves what we would write in the self-certification provided by the Authorities (to download it, click here).

For the above, we ask those students who, having remained in Turin or surroundings, may possibly be hosted (even only occasionally) by third parties, to make a choice and decide whether to stay inside or outside Collegio.

In agreement with the Student Council, we will now promptly deactivate the badge of those who have been caught spending the night outside our residence hall: and, should this lead to unpleasant discussions, we will be ready to involve both the Law Enforcement/Judicial Authorities and the Internal Disciplinary Commission.

We conclude by greeting you, waiting to welcome you all back to Collegio. But, for now, #stayhome (whatever it is or wherever we decide it is).
General Director
Ing. Andrea Fabbri

 



Avviso pubblicato il 15/03/2020, h. 17:30
 |
 Comunicazione della Presidente del Collegio alle famiglie dei nostri studenti attualmente alloggiati in Collegio

Care Famiglie,

con la presente desidero rivolgermi direttamente a voi perché, da genitore, capisco e condivido la vostra preoccupazione nell’avere i vostri figli lontano da casa in questi giorni di emergenza sanitaria.

Voglio rassicurarvi sul fatto che il Collegio Einaudi sta mettendo in campo tutte le misure necessarie ed utili per gestire al meglio l’emergenza da COVID-19.
Il Direttore Generale e lo Staff contattano puntualmente e frequentemente – sia direttamente, sia attraverso comunicazioni mirate ed incontri con i rappresentanti degli studenti – le vostre figlie ed i vostri figli, dando loro informazioni ed istruzioni di dettaglio utili a garantire a tutti il massimo livello di sicurezza conseguibile in questo periodo.

Se avete domande circa le misure messe in atto dalla nostra Fondazione, vi raccomando di contattare i vostri figli per essere messi a conoscenza direttamente da loro circa le misure cui ho sopra accennato: i vostri giovani sono al corrente di ogni dettaglio.
Come potete immaginare, lo Staff del Collegio – pienamente operativo – è sottoposto in questo momento ad uno stress ed a un super lavoro continuo, per adeguare costantemente la vita del Collegio alle misure di sicurezza che si rendono via via necessarie. Anche la consultazione frequente del sito del Collegio e dei suoi canali social può aiutarvi ad avere informazioni utili. Vi prego perciò di rivolgervi a nostro Staff solo in casi di estrema ed assoluta necessità.
 
Vi chiedo inoltre di aiutarci a ricordare ai vostri figli la necessità di rispettare con il massimo rigore tutte le misure precauzionali che le Autorità stanno via via imponendo dal punto di vista normativo ed igienico sanitario, misure che il Collegio sta calando nel particolare contesto della residenzialità universitaria.
Ovviamente, qualunque misura è buona ed efficace solo se ogni singolo membro di una comunità come la nostra la mette in atto in modo rigoroso.
Per fortuna abbiamo in Collegio studenti, le vostre figlie e i vostri figli, in buona parte particolarmente seri e responsabili e che dunque stanno reagendo molto bene: ma occorre che tutti quanti – noi Amministratori e Staff del Collegio, voi Famiglie – agiamo in perfetta sinergia.

Concludo raccomandando anche a voi di seguire attentamente gli sviluppi circa le decisioni del nostro Governo, sia consultando sulla Gazzetta Ufficiale i DPCM che saranno prossimamente promulgati (potete leggere l’ultimo cliccando qui, poi sul pulsante in alto a sinistra “Atto Completo”, infine sul pulsante “Visualizza), sia il sito appositamente predisposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per rispondere alle domande più frequenti sulle misure adottate dal Governo (sito consultabile cliccando qui).

Certa che comprenderete la serietà del mio appello, auspico che tutto possa andare per il meglio e la situazione possa in tempi ragionevoli rientrare nell’alveo della normalità.

La Presidente del Collegio Universitario di Torino Renato Einaudi
Prof.ssa Elisabetta Barberis

 ENGLISH VERSION

News published March 15th 2020, h. 17:30 | Official Communication from Collegio Einaudi President to our guests' families

Dear Families,

I wish to address you directly because, as a parent, I understand and share your concern about having your sons and daughters away from home in these days of medical emergency.

I want to assure you that the Collegio Einaudi is putting in place all the necessary and useful measures to better manage the emergency from COVID-19. The Director General and the Staff regularly and frequently contact– either directly, or through targeted communications and meetings with student representatives– your daughters and your sons, giving them information and detailed instructions to ensure the highest level of safety attainable during this period.
If you have questions about the measures put in place by our Foundation, I recommend you to contact your sons to be aware directly by them about the measures mentioned above: your sons are aware of every detail. Frequent consultation of Collegio’s website and its social media can also help you get useful information.
As you can imagine, the Collegio Einaudi Staff – fully operational– is now subjected to stress and continuous super work, in order to constantly adapt Collegio’s life to the security measures that are becoming increasingly necessary. 
Please contact our staff only in cases of extreme and absolute necessity.
I also ask you to help us remind your sons of the need to comply with the utmost rigour with all the precautionary measures that the Italian Authorities are gradually imposing from the point of view of regulation and sanitary hygiene, measures that Collegio is lowering in the particular context of university residency.

Of course, any measure is only good and effective if every single member of a community like ours implements it rigorously. Luckily we have in Collegio students, your daughters and your sons, mostly particularly serious and responsible and who are therefore  reacting very well: but it is necessary that all of us– we Directors and Collegio Staff, you Families– we act in perfect synergy.

I conclude by recommending to you also to follow closely the developments regarding the decisions of our Government, both consulting in the Official Journal the DPCM that will be promulgated soon (you can read the last one by clicking here, then on the button in the upper left "Complete Act", finally on the button "View), both the site specially prepared by the Presidency of the Council of Ministers to answer the most frequent questions on the measures adopted by the Government (website availableby clicking here).

Certain that you will understand the seriousness of my appeal, I hope that everything can go for the best and the situation can within a reasonable time be returned to normal.
The Collegio Einaudi President
Prof.ssa Elisabetta Barberis


Avviso pubblicato il 15/03/2020, h. 15:30 | Comunicazione della Presidente del Collegio a tutti gli studenti attualmente alloggiati in Collegio

Cari Ospiti del Collegio Einaudi,

purtroppo mi è stato segnalato che in questi giorni di emergenza COVID-19 alcuni, spero pochissimi, degli studenti attualmente alloggiati nelle Sezioni del Collegio non hanno seguito con il necessario rigore regole di attenzione previste da recenti DPCM e disposizioni messe in atto dal Collegio stesso.

È assolutamente evidente come la gestione dell’emergenza COVID-19 – in un contesto particolare come quello di un collegio universitario, ‘casa’ per gli studenti ma ‘casa’ condivisa con decine di altri studenti – sia particolarmente delicata ed esiga una dose supplementare di senso di responsabilità. Siamo sempre stati fieri delle caratteristiche di eccellenza dei nostri studenti: è questo il momento per tutti di dimostrare il possesso delle doti civiche di rispetto per gli altri, di solidarietà e di maturità che sempre abbiamo ritenuto essere i tratti distintivi della nostra comunità studentesca.

Sono certa che i deplorevoli ed isolati comportamenti irresponsabili siano già stati stigmatizzati da coloro che erano presenti e sono anche certa che si sia trattato di errori involontari: ma la situazione è troppo grave per sottovalutarne i rischi. Anche un solo contagio porterebbe ad alimentare una catena in grado di provocare gravissimi rischi per la tenuta del sistema sanitario: è nostro dovere fare di tutto per evitare che ciò accada.

È dunque necessaria da parte di tutti la scrupolosa osservanza di tutte le misure precauzionali, igieniche e comportamentali, indicate dal Governo e dal Collegio. Sono certa che ciò accadrà e che non sarà necessario ricorrere alle misure punitive che Governo e Collegio devono mettere in atto a salvaguardia della salute di tutti. A quest’ultimo proposito è mio dovere ricordare che:

1. comportamenti, da parte di un Ospite del Collegio, contrari alle regole dettate dai recenti DPCM ed in grado di mettere a rischio la salute altrui verranno immediatamente segnalati all’Autorità giudiziaria;
2. il Collegio, se necessario, non esiterà ad attuare quanto previsto dal contratto di ospitalità sottoscritto con lo studente, facendo decadere la titolarità del posto di studio di quell’Ospite la cui condotta sia grave e potenzialmente pregiudizievole per altri Ospiti e/o per il Personale del Collegio.


La Presidente del Collegio Universitario di Torino Renato Einaudi
Prof.ssa Elisabetta Barberis

 ENGLISH VERSION

News published March 15th 2020, h. 15:30 | Communication from Collegio Einaudi President to all Collegio Einaudi students

Dear Collegio Einaudi students,

unfortunately I have been informed that in these days of emergency COVID-19 some, I hope very few, of the students currently living in the Collegio Einaudi residence halls have not followed with the necessary rigour the rules of care provided by recent DPCM and provisions put in place by Collegio.

It is absolutely obvious as the management of the emergency emergency COVID-19– in a particular context as that of a college, ‘house’ for students but ‘house’ shared with dozens of other students– be particularly delicate and require an additional dose of sense of responsibility.
We have always been proud of the excellence of our students: this is the time for everyone to demonstrate the possession of civic gifts and respect for others, of solidarity and maturity which we have always considered to be the hallmarks of our student community. I am sure that the deplorable and isolated irresponsible behaviour has already been stigmatised by those present, and I am also sure that it was involuntary mistakes, but the situation is too serious to underestimate the risks.

Even a single infection would lead to a chain that could pose a very serious risk to the health system, and it is our duty to do everything we can to ensure that this does not happen. It is therefore necessary for everyone to scrupulously observe all the precautionary, hygienic and behavioural measures indicated by the Italian Government and Collegio.

I am sure that this will happen and that it will not be necessary to resort to the punitive measures that the Government and Collegio must put in place to safeguard the health of everyone.
In this regard it is my duty to recall that:
1) conduct, by a Collegio student, contrary to the rules dictated by the recent DPCM and able to endanger the health of others will be immediately reported to the Judicial Authority;
2) Collegio, if necessary, will not hesitate to implement the provisions of the accommodation contract signed with the student, by revoking the ownership of the accomodation if the student conduct is serious and potentially detrimental to other guests and/or to the Collegio Staff members.

The Collegio Einaudi President
Prof.ssa Elisabetta Barberis



Avviso pubblicato il 10/03/2020, h. 17:20 | DPCM 9 marzo 2020 | Comunicazione Ufficiale dalla Direzione Generale per tutti gli studenti che si sono allontanati dal Collegio prima d'ora

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

con questa comunicazione mi rivolgo specificatamente a voi, che nelle scorse ore/giorni avete deciso di lasciare il Collegio ed ancora ne siete lontani.

Come ben potete osservare, l’emergenza sanitaria che ha comportato la sospensione delle attività accademiche continua a non lasciar tregua.

In applicazione del recentissimo DPCM 9 marzo 2020 (che potete consultare cliccando qui, poi sul pulsante in alto a sinistra “Atto Completo”, infine sul pulsante “Visualizza), con particolare riferimento alle norme che, estendendo le misure urgenti di contenimento del contagio all'intero territorio nazionale, sospendono le attività collettive e raccomandano di limitare gli spostamenti, vengo nuovamente a chiedervi la cortesia – come già fatto attraverso l’avviso pubblicato il 08/03/2020, h. 20:15 – di valutare con estrema accortezza l’opportunità di riprendere o meno possesso del vostro posto di studio in Collegio, se non strettamente necessario, prima della regolare ripresa delle attività accademiche; infatti, il co. 1 a) art. 1 del DPCM 8 marzo 2020 impone di “evitare ogni spostamento delle persone fisiche […] salvo che per quelli motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”: il tenore letterale della norma esclude dunque le esigenze di studio.
Quale ulteriore misura precauzionale volta a salvaguardare la salute degli ospiti attualmente alloggiati in Collegio e del personale amministrativo, onde mitigare il rischio di decisioni unilaterali e non concordate con il Collegio, d’accordo con i miei colleghi dello Staff ed i vostri colleghi componenti del Consiglio Studentesco abbiamo stabilito di disattivare temporaneamente i vostri badge.
Qualora riteniate di rientrare in Collegio, nonostante l’invito di cui sopra, potrete ottenere l’immediata ri-attivazione del badge e l’uso della vostra stanza, soltanto rispettando entrambe le seguenti condotte:

- avvisare il Collegio circa l’intenzione di rientrare presso la vostra Sezione con almeno 24 ore di anticipo (scrivendo all’indirizzo concorsi@collegioeinaudi.it);
- al momento dell’arrivo in Sezione, rilasciare alla reception un’autodichiarazione relativa a non aver soggiornato né transitato, dopo il 23 febbraio u.s., nelle zone a rischio epidemiologico identificate sia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, sia dall’art. 1 del DPCM 8 marzo 2020. E, contestualmente, consegnare alla medesima reception un certificato rilasciato dal vostro medico di base attestante l’assenza di sintomi influenzali (quali febbre, mal di testa, mal di gola, infezione respiratoria, ecc.).

 
Ne approfitto per ricordare a tutti voi che, ai sensi del quarto comma art. 14 del vigente Regolamento per i Titolari di posto di studio, il Collegio ha facoltà di pretendere dai propri ospiti il suddetto comportamento e la suddetta documentazione, al fine di tutelare la salute collettiva sia degli ospiti stessi che del personale amministrativo, nonché ha facoltà di allontanare immediatamente l’ospite che non denunci l’incompatibilità del proprio stato di salute con la vita di comunità. 
Certo che comprenderete la serietà delle ragioni che ci impongono le suddette richieste, auspico che tutto possa andare per il meglio e che il clima ordinario di serenità si ripristini presto.

Il Direttore Generale
Ing. Andrea Fabbri

 

 ENGLISH VERSION

News published March 10th 2020, h. 17:20 | DPCM March 9th 2020  | Communication for students who have left Collegio in the past few hours/days

Dear Collegio Einaudi students,

this communication is addressed for those who have decided to leave Collegio in the past few hours/days and now you are far away.
As you can see, the health emergency that has resulted in the suspension of academic activities continues to leave no respite. In application of the very recent DPCM March 9, 2020 (which you can consult by clicking here, then on the button in the upper left "Complete Act", finally on the button "View), with particular reference to the extending for containment measures to the entire national territory, collective activities are suspended and it is recommend to limit travel, I am kindly asking you again – as already done through the notice published on 08/03/2020, h. 20:15– to evaluate with extreme caution the opportunity to take back possession of your accommodation in Collegio, if not strictly necessary, before the regular resumption of academic activities; in fact, the co. 1 a) art. Article 1 of the DPCM of 8 March 2020 requires "to avoid any movement of natural persons […] except for those motivated by proven work needs or needs or movements for health reasons. The wording of the law therefore excludes study requirements.

As a further precautionary measure to safeguard the health of the guests currently present in Collegio and of the administrative staff in order to mitigate the risk of unilateral decisions not agreed with Collegio, in agreement with my fellow staff members and your fellow members of the Student Council, we have decided to temporarily deactivate your access badges.

If you decide to return to Collegio, despite the above invitation, you can obtain the immediate reactivation of the badge and the use of your room, only by respecting both of the following conduct:
- notify Collegio of your intention to return to your residence hall at least 24 hours in advance (by writing an email to concorsi@collegioeinaudi.it);
- upon arrival at the residence hall, issue a self-declaration to the reception relating to the absence of residence or transit, after February 23rd 2020, in the epidemiological risk areas identified by both the World Health Organization and’art. of the DPCM 8 March 2020.

And, at the same time, deliver to the same reception a certificate issued by your doctor certifying the absence of flu symptoms (such as fever, headaches, sore throat, respiratory infection, etc.). I would like to take this opportunity to remind you all that, in accordance with the fourth paragraph of art. 14 of the current Regulations for Guests, Collegio has the right to require from its guests the above mentioned behaviour and documentation, in order to protect the collective health of both guests and administrative staff, and may immediately dismiss a guest who does not denounce the incompatibility of his state of health with community life.

Of course you will understand the seriousness of the reasons that demand of us, I hope that everything can go well and that the ordinary climate of serenity will be restored soon.

General Director
Andrea Fabbri


Avviso pubblicato il 09/03/2020, h. 16:30 | DPCM 8 marzo 2020 | Comunicazione Ufficiale dalla Direzione Generale - integrazione

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,
 
a valle di un confronto, avvenuto questa mattina, con i miei colleghi dello Staff ed i vostri colleghi componenti del Consiglio Studentesco, la misura precauzionale di cui al punto 1. – comunicata attraverso il sottostante avviso, pubblicato l'08/03/2020, h. 17:15 – è modificata come segue:

1. chiusura di tutte e cinque le residenze del Collegio Einaudi agli esterni, ivi inclusi: eventuali familiari ed amici/conoscenti dei titolari di posto di studio, fruitori esterni delle biblioteche del Collegio, frequentatori esterni dei corsi CUS Torino che si tengono in Collegio, studenti Titolari di posto di studio in una delle altre quattro residenze del Collegio (ad eccezione di coloro che devono prestare servizio in Sezioni diverse dalla propria, nell’ambito dei bandi per le 200 ore, quali assistenti custodi e/o assistenti bibliotecari, ed il cui accesso a Sezioni diverse dalla propria è consentito limitatamente ai locali in cui devono prestare servizio), ecc.

 
Restano inalterate le altre misure precauzionali contenute nel suddetto avviso.
 
Il Direttore Generale
Ing. Andrea Fabbri

 

 ENGLISH VERSION

News published March 9th 2020, h. 16:30 | DPCM March 8th 2020  | Official communication from Collegio Einaudi General Director - integration

Dear Collegio Einaudi students,

following a comparison this morning with my fellow staff members and your fellow members of the Student Council, the precautionary measure referred to the point 1. – communicated through the following news, published on 08/03/2020, h. 17:15– is amended as follows:

1.closure of all five Collegio Einaudi residence halls to outsiders, including: any family and friends/acquaintances of students, external users of Collegio libraries, external visitors of CUS Torino courses held in Collegio, students holders of an accomodation in one of the other four Collegio Einaudi residences hall (except for those who are required to serve in residence halls other than their own, in the context of the 200-hour notices, such as reception assistants and/or librarian assistants, and whose access to residence halls other than their own is restricted to specific services), etc.

The other precautionary measures contained in the above news remain unchanged.

General Director
Ing. Andrea Fabbri


Avviso pubblicato l' 08/03/2020, h. 20:15 | DPCM 8 marzo 2020 | Comunicazione Ufficiale dalla Direzione Generale - ulteriori chiarimenti

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

Quest’ulteriore comunicazione ha nuovamente come oggetto il DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) varato in data odierna per fronteggiare l’emergenza derivante dal virus COVID-19: come già ricordato, potete prendere visione del decreto cliccando qui, poi sul pulsante in alto a sinistra “Atto Completo”, infine cliccando sul pulsante “Visualizza”.

Il DPCM è costituito da cinque articoli:

- gli artt. 1, 2 e 3 – riportanti le misure di contrasto e contenimento alla diffusione del COVID-19, così come le misure di informazione e prevenzione per la popolazione – si applicano alla regione Lombardia e alle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia;
- per il momento, al resto del territorio nazionale (ivi compresa la provincia di Torino) si applicano solo gli artt. 2 e 3.

In questa sede, mi preme sottolineare alcune misure di specifico interesse tanto degli allievi attualmente alloggiati in Collegio, quanto di coloro che in questo momento sono altrove e quindi in dubbio su come meglio comportarsi.

Per ciò che riguarda gli studenti attualmente alloggiati in Collegio, vale la misura di informazione e prevenzione di cui alla lett. c) art. 3: “si raccomanda di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari”.

Per gli studenti fuori Collegio si danno due casi principali:

  • se attualmente alloggiati in una delle province indicate dall’art. 1, vale il disposto di cui alla lett. a) del medesimo: “evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai seguenti territori: regione Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, nonché all'interno dei medesimi territori, salvo che per gli  spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”.

  • se attualmente alloggiati in una qualsiasi altra provincia del nostro Paese, due sono le opzioni (a seconda del luogo di residenza dello studente):

    1. se residenti in una delle province di cui all’art. 1 e desiderosi di tornare a casa propria per affrontare l’emergenza, in virtù di quanto previsto dalla lett. a) art. 1 “è consentito [loro] il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”;
    2. se residenti in province diverse da quelle di cui all’art. 1, vale la già citata misura di informazione e prevenzione di cui alla lett. c) art. 3: “si raccomanda di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari”.


Nell’aiutare i nostri studenti a prendere – pur in questo difficile momento – la decisione migliore, è opportuno ricordare quanto prevede il co. 2 art. 4 del DPCM in questione: “salvo che il fatto costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al presente decreto è punito ai sensi dell'articolo 650 del codice penale, come previsto dall'art. 3, comma 4, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6”.


Onde tutelare al meglio la comunità dei collegiali, da domani lunedì 9 marzo si conferma la seguente disposizione: Titolari di posto di studio assentatisi nelle scorse ore/giorni ed attualmente fuori Collegio, potranno riprendere possesso della propria stanza solo previa firma di un’autocertificazione di cui all’art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con cui dichiarare – sotto la propria responsabilità – in quali Paesi stranieri e/o in quale province italiane, a partire dal quattordicesimo giorno antecedente oggi domenica 8 marzo, sono transitati, dalla meno recente alla più recente.

Il Direttore Generale

Ing. Andrea Fabbri


 ENGLISH VERSION

 

News published March 8th 2020, h. 20:15 | DPCM March 8th 2020  | Official communication from Collegio Einaudi General Director

Dear Collegio Einaudi students,

this further communication is about the DPCM (Decree of the Prime Minister of Ministers) launched today to address the emergency resulting from the COVID-19 virus: as already mentioned, You can view the decree by clicking here, then on the top left button “Full Act”, finally clicking on the button “View”.

The DPCM consists of five articles: - the artt, the artt. 1, 2 and 3 – reporting the measures of contrast and containment to the spread of COVID-19, as well as measures of information and prevention for the population– apply to Lombardia region and the provinces of Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro and Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-cusio-ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia - for the time being, only Articles. 2 and 3 apply to the rest of the national territory (including the province of Torino).

Here, I would like to highlight a number of measures which are of particular interest to both the students who are currently housed in Collegio and those who are currently elsewhere and who are therefore in doubt how to behave.
As regards the students currently housed in Collegio, the information and prevention measure referred to in lett. c) art applies. 3: “it is recommended to limit the movement of people where possible to strictly necessary cases”. For students outside Collegio there are two main cases: - if currently housed in one of the provinces indicated by art. 1, the provisions of lett apply. a) of the same: “avoid any movement of people entering and leaving the following territories: region Lombardia and provinces of Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro and Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, and within the same territories, except for movements motivated by proven work needs or situations of necessity or movements for health reasons.” - if you are currently staying in any other province of our country, there are two options (depending on the student’s place of residence): 1. if resident in one of the provinces referred to in’art. 1 and eager to return home to deal with the emergency, by virtue of what provided by lett. a) art. 1“ [they] are allowed to return to their home, dwelling or residence”; 2. if resident in provinces other than those referred to in art. 1, the above mentioned information and prevention measure referred to in lett. c) art applies. 3: “it is recommended to limit the movement of people where possible to strictly necessary cases”. In helping our students to take– even at this difficult time– the best decision, it is worth remembering what the co. 2 art provides. Article 4 of the DPCM in question: “unless the fact constitutes a more serious offence, failure to comply with the obligations of this decree is punishable under Article 650 of the Penal Code, as provided for in art. 3, paragraph 4, of Decree-Law of 23 February 2020, n. 6”.

In order to better protect the community of students, from tomorrow, Monday, March 9, we confirm the following provision: Students who have been absent in the past hours/days and are currently out of Collegio, will be able to regain possession of their own room only after signing a’self-certification referred to in’art. 46 of D.P.R. December 28, 2000, n. 445, with which to declare– under his own responsibility– in which foreign countries and/or in which Italian provinces, starting from the fourteenth day before today Sunday, March 8th, have transited, from the least recent to the most recent.

General Director
Ing. Andrea Fabbri


Avviso pubblicato l' 08/03/2020, h. 17:15 | DPCM 8 marzo 2020Comunicazione Ufficiale dalla Direzione Generale

Care allieve e cari allievi del Collegio Einaudi,

come noto, è stato appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri), con lo scopo di dare attuazione ad ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio da virus COVID-19.

Potete prendere visione del decreto cliccando qui, poi sul pulsante in alto a sinistra “Atto Completo”, infine sul pulsante “Visualizza”.

Stante le novità normative, nonché gli sviluppi della situazione, ho ritenuto necessario confrontarmi immediatamente con i miei colleghi dello Staff ed i vostri colleghi componenti del Consiglio Studentesco.

Insieme abbiamo concordato la (re-)introduzione – con decorrenza immediata e fino a nuove e diverse disposizioni – delle seguenti misure precauzionali:

1. chiusura di tutte e cinque le residenze del Collegio Einaudi agli esterni, ivi inclusi: eventuali familiari ed amici/conoscenti dei titolari di posto di studio, fruitori esterni delle biblioteche del Collegio, frequentatori esterni dei corsi CUS Torino che si tengono in Collegio, ecc.
2. accesso a tutte e cinque le residenze del Collegio Einaudi consentito sia al personale interno, sia a quello esterno (quest’ultimo, principalmente addetto a pulizie e manutenzioni)
3. sospensione del Torneo Einaudi relativo all’a.a. 2019/20
4. sospensione della Cultural Experience Abroad inizialmente pianificata per l’a.a. 2019/20
5. chiusura delle foresterie per gli ospiti in arrivo a partire da domani 9 marzo; per gli ospiti di foresteria eventualmente arrivati oggi 8 marzo, possibilità di permanere in Collegio massimo fino a mercoledì 11 marzo mattina, con eventuale supporto del Collegio nella ricerca di soluzioni alternative (es. Combo • Torino, ecc.) per le restanti notti di foresteria inizialmente prenotate.
6. proroga della scadenza della presentazione dei preventivi di acquisto da effettuare con il budget studentesco.  

I servizi/locali comuni di ciascuna Sezione del Collegio Einaudi (reception, sale studio, biblioteche, sale musica, aree fitness, ecc.) saranno fruibili dai soli Titolari di posto di studio, a condizione che sia rispettato il disposto di cui alla lettera d) allegato 1 del DMPC 8 marzo 2020 (ossia, “mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro”) e fatta salva la disponibilità di studenti collaboratori 200risti (ad esempio per ciò che concerne le figure degli “assistenti custodi” e “assistenti bibliotecari”).

Il Direttore Generale

Ing. Andrea Fabbri

  ENGLISH VERSION

 

News published March 8th 2020, h. 17:15 | DPCM March 8th 2020  | Official communication from Collegio Einaudi General Director


Dear Collegio Einaudi students,

as you know, the new DPCM (Decree of the President of the Council of Ministers) has just been published in the Official Journal, with the aim of implementing additional urgent measures to contain the COVID-19 virus infection.

You can view the decree by clicking here, then on the top left button “Full Act”, finally on the button “View”.

Given the new regulations, as well as developments in the situation, I felt it necessary to confront my fellow staff members and your fellow members of the Student Council immediately.
Together we have agreed the (re-)introduction– with immediate effect and until new and different provisions– of the following precautionary measures:

1. closure of all five residences of Collegio Einaudi to the outsiders, including: any family and friends/acquaintances of students, external users of Collegio’s libraries, external visitors of CUS Torino courses held in Collegio, etc.
2. access to all five residences halls allowed to both internal and external staff (mainly in charge of cleaning and maintenance)
3. suspension of the Einaudi Soccer Tournament for the academic year 2019/20
4. suspension of the Cultural Experience abroad initially planned for the academic year 2019/20
5. closing of guestrooms for guests arriving from tomorrow 9 March; for guests of guestrooms arrived today March 8th 2020, it is possible to stay in Collegio until Wednesday morning, March 11th 2020, with possible support of Collegio in the search for alternative solutions (e.g. Combo• Turin, etc.) for the remaining nights of accommodation initially booked.
6. Extension of the deadline for the submission of purchase estimates to be made with the student budget.

Common services of each Collegio EInaudi residence halls (reception, study rooms, libraries, music rooms, fitness areas, etc. ) will be available only by the students, provided that the provisions of letter d) Attachment 1 to the DMPC of 8 March 2020 (ie, “maintain, in social contacts, a interpersonal distance of at least one metre”) and without prejudice to the availability of 200 hours fellows (for example, reception assistants” and“library assistants”).

General Director
Ing. Andrea Fabbri



Avviso pubblicato il 05/03/2020, h. 15:30 | Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020 e le nuove misure di prevenzione in materia di contenimento da COVID-19

Nella giornata di mercoledì 4 marzo 2020, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo DPCM contenente ulteriori disposizioni attuative e misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.

Il testo del DPCM è consultabile cliccando qui

Come previsto dall'allegato 1 del DPCM, ricordiamo ed invitiamo a seguire le modalità di prevenzione e le seguenti misure igieniche: 

a)  lavarsi  spesso  le  mani. Si  raccomanda  di  mettere   a disposizione in tutti  i  locali  pubblici,  palestre,  supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche  per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono  di infezioni respiratorie acute;
c) evitare abbracci e strette di mano;
d)  mantenimento,  nei  contatti  sociali,  di   una   distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f)  evitare  l'uso  promiscuo  di  bottiglie  e  bicchieri,  in particolare durante l'attivita' sportiva;
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici,  a  meno  che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti  a  base  di  cloro  o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere  malati  o se si presta assistenza a persone malate.



 ENGLISH VERSION

News published March 5th 2020, h. 15:30 | DPCM March 4th 2020 of Italian Law and new COVID-19 prevention and hygiene measures

On Wednesday March 4th 2020, a new DPCM of Italian Law was published.

The text of the DPCM can be consulted by clicking here

We recall the prevention and hygiene measures provided by Attachement 1:
a) wash your hands often.
b) avoid close contact with people suffering from acute respiratory infections
c) avoid hugs and handshakes;
d) maintaining, in social contacts, an interpersonal distance of at least one metre
e) respiratory hygiene (sneezing and/or coughing in a handkerchief, avoiding contact of the hands with respiratory secretions)
f) avoid the promiscuous use of bottles and glasses, especially during sports activities;
g) do not touch your eyes, nose and mouth with your hands
h) cover mouth and nose if you sneeze or cough
i) do not taking medicines and antibiotics (it is possibile only when they are prescribed by a doctor)
l) clean surfaces with chlorine or alcohol disinfectants;
m) use the mask only if you suspect you are sick or care for sick people.